Anch’io sono Spartaco!

spartacus

E’ il momento di metterci la faccia sul cambiamento e non è più il tempo di attendere il passaggio del carro del vincitore, semmai bisogna condurlo. O si cambia insieme o non si cambia. La partecipazione è nel Dna del Movimento, e il Movimento non può esistere senza di essa. Una delega in bianco corrisponde ad una delega a vuoto e allora tanto vale non votare. L’elettorato che potrà fare la differenza in questa legislatura è proprio chi fino ad oggi si è astenuto o pensa di farlo. Sappiamo bene che l’astensione non è la soluzione ma è una sconfitta e se non ci occupiamo della politica la politica si occupa di noi. E lo fa nel peggiore dei modi: Distruggendo la sanità, distruggendo la scuola, distruggendo la piccola e media impresa, distruggendo l’artigianato, l’agricoltura ed il commercio locale. Lo fa inquinando e privatizzando le acque, lo fa trivellando all’inverosimile territori tanto da provocare terremoti, lo fa spendendo miliardi per opere inutili ed armamenti togliendoli dalle pensioni, dal sociale, dall’istruzione, dalla salute, dalla cultura. Lo fa trafugando i beni dello stato a vantaggio di pochi e a discapito di molti, lo fa sponsorizzando caste e comitati d’affari. Lo fa promuovendo a Salvatori chi ha distrutto, svenduto e tradito il paese.

Questa politica delegittimata e criminale ci chiede di non disperdere il voto e di scegliere il loro ‘Voto Utile’. Per loro è utile votare coalizioni che comunque vada rispettino l’agenda Monti e la volontà di una Banca Privata Europea. Per Berlusconi votare Monti significa far vincere il PD. Per Bersani votare Monti significa far vincere il PDL. Per noi Non Votare Berlusconi-Bersani-Monti significa far vincere l’Italia. Si, sarà il Non Voto Utile al Movimento 5 Stelle che riporterà il Popolo alla sua Sovranità, libero di scegliere e libero di partecipare. Non abbiamo scelta, o ci prendiamo insieme l’impegno di cambiare il paese o andremo incontro ad un suicidio certo ed assistito. Il potere che per troppo tempo abbiamo lasciato nelle mani di curatori fallimentari ci condurrà ad un morte certa. Il potere che abbiamo come popolo è enorme: Non abbiamo più nulla da perdere!
E allora gridiamolo insieme: Anch’io sono Spartaco. Ma questa volta non ci lasceremo crocifiggere!

di massimo maggi

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

1 risposta a Anch’io sono Spartaco!

  1. Angelo scrive:

    E’ un ottima osservazione,sono fiero di aiutare il movimento come rappresentante di lista.
    Viva la libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.